• Home
  • News in evidenza

BRINDISI, giugno 2019

Servizio di Integrazione Scolastica Disabili della Provincia di Brindisi.
Assemblea Plenaria del Personale del Servizio di fine anno scolastico 2018/2019, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi, con l'intervento della dott.ssa Fernanda PRETE, Dirigente del Servizio I della Provincia, e di Stefano PAROLINI, Consigliere di Amministrazione Delegato di SOCIOCULTURALE.
Presenti i 123 operatori dipendenti del Servizio, educatori, assistenti alla comunicazione e OSS.
Consegnati gli attestati del Piano di Formazione e Aggiornamento 2018/2019.

Brindisi formazione      Brindisi formazione 1

Grande successo per la performance finale dei Laboratori d'Arte
Venerdì 7 giugno, Auditorium del Liceo delle Scienze Umane Palumbo di Brindisi.

CON-TATTO, performance finale dei Laboratori d’Arte sperimentali per l’Inclusione, promossi dalla Provincia di Brindisi e da SOCIOCULTURALE, in quattro Istituti Scolastici polo del territorio, nell'ambito del Servizio di Integrazione Scolastica Disabili.
Danza, musica, teatro e cucina, per realizzare un' esperienza eccezionale ed emozionante di socializzazione, comunicazione ed inclusione, per circa 80 ragazzi con disabilità e normodotati.
Musica, poesia, sentimenti ed incontri che toccano in profondità.
Hanno aperto la manifestazione Fernanda PRETE, Dirigente del Servizio della Provincia di Brindisi, e Stefano PAROLINI, Consigliere di Amministrazione Delegato di SOCIOCULTURALE.
È intervenuto il Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Istruzione, prof. Salvatore GIULIANO.
Oltre 300 i partecipanti, tra studenti, famiglie, dirigenti scolastici e docenti, educatori, OSS e assistenti alla comunicazione dei Servizi di Integrazione Scolastica.
Grande successo, straordinaria performance

Di seguito una carrellata di foto:
performance Brindisi 1             Contatto 1         Contatto


  performance Brindisi 3           performance Brindisi 4
Rinnovata la Convenzione con Socioculturale per la gestione dei servizi bibliotecari

La biblioteca civica di Maerne di Martellago (VE), in gestione a Socioculturale ormai da diversi anni, ha raggiunto numeri record nel 2018 con 53.763 prestiti di libri e più di 4.370 e-book. La biblioteca civica G. Tronchin diventa quindi la prima all’interno dell’area metropolitana di Venezia per numero di prestiti.

Il Comune di Venezia – di fronte a questi dati – ha quindi deciso di rinnovare per altri due anni a Socioculturale il contratto per la gestione dei servizi bibliotecari di Maerne.

Oltre ai numeri record relativi ai prestiti e agli interscambi di volumi e dvd, numerose sono le iniziative di promozione della lettura e culturali che la Biblioteca organizza – con il supporto di Socioculturale - e di cui si fa partner attivo per andare incontro alle richieste della collettività. Socioculturale è intenzionata anche per i prossimi anni a mantenere alto lo standard qualitativo del servizio rafforzando il ruolo centrale della biblioteca come spazio di aggregazione e veicolo di cultura.

Presentiamo di seguito – attraverso tre pillole (in)formative – due importanti organismi della nostra Cooperativa: il Comitato Etico e l’Organismo di Vigilanza (ODV) affinché tutti i soci ne siano a conoscenza.

PILLOLA INFORMATIVA 1     


  PILLOLA INFORMATIVA 2

Centro Diurno Arcobaleno di Vetrego (VE)


La primavera 2019 è stata accolta al Centro Diurno Arcobaleno di Vetrego con l’iniziativa del Progetto di Ortoterapia, incentrato sulla realizzazione di un orto rialzato e la cura del giardino come luogo di scambio e di integrazione, un luogo "sociale", che stimoli il movimento, la manualità e generi benessere fisico. Il percorso vuole valorizzare la relazione degli anziani con l'ambiente, attraverso la realizzazione di un orto sopraelevato all’interno del giardino del Centro Diurno e di esperienze manuali all'aria aperta attraverso la piantumazione, la raccolta e la cura del giardino. Un percorso di cura e manutenzione dell’orto che permette di incrementare le condizioni di salute, sia a livello fisico che psicologico; e nell’ottica di sostenere e valorizzare le relazioni tra gli anziani si è condiviso il progetto con gli ospiti della RSA Adele Zara di Mira, collaborando nella predisposizione e nell’allestimento della struttura di legno e poi nella piantumazione delle piantine degli ortaggi, che saranno a disposizione anche nel giardino della Residenza di Mira.

Di seguito una carrellata di foto sul progetto:

Ortoterapia 3    Ortoterapia 4    Ortoterapia 5 



 Ortoterapia 1  Ortoterapia 2