• Home
  • News in evidenza
Si avvisano le persone interessate che martedì 6 dicembre gli uffici della Cooperativa della sede di Mira (VE) resteranno CHIUSI per festività del Santo Patrono.
Gli uffici riapriranno regolarmente mercoledì 7 dicembre.
CORSO “Tiflologia e didattica speciale per le disabilità visive: metodologie e strumenti per l’intervento a scuola” (Lecce)

A CHI SI RIVOLGE?

Il corso - organizzato da Socioculturale e dal Centro italiano Tiflotecnico d'intesa con il Polo biblio-museale di Lecce e in collaborazione con la Provincia di Lecce - ha l’obiettivo di approfondire conoscenze in ambito tiflo-didattico e si rivolge a quanti lavorano o intendono lavorare nel campo del supporto educativo dell’alunno con disabilità visiva. Costituisce titolo valutabile per lavorare nei Servizi Provinciali di Assistenza Specialistica per le disabilità visive.
Ai corsisti verrà rilasciato certificato di partecipazione da Proform, Ente di formazione accreditato presso la Regione Puglia.

PROGRAMMA (durata 150 ore)

Insegnamenti (36 ore)

  • Didattica speciale per le disabilità visive (8ore)
  • Aspetti psico-diagnostici e psico-sociali della disabilità visiva (8ore)
  • Ausili tiflo-tecnici e tiflo-didattici per l’autonomia e per l’apprendimento dell’alunno con disabilità visiva (6ore)
  • Pluridisabilità e gestione dei comportamenti problema (10 ore)
  • Legislazione e politiche per i servizi alla disabilità (4 ore)

Laboratori (88 ORE)

  • Codice di lettura e scrittura Braille (32 ore)
  • Orientamento e mobilità (8 ore)
  • Adattamento dei compiti di apprendimento per la cecità e l’ipovisione (8 ore)
  • Progettazione di ausili didattici non strutturati nell’area linguistico-storico-artistico geografica (8 ore)
  • Progettazione di ausili didattici non strutturati nell’area logico-matematica e tecnologica (8 ore)
  • Audio descrizione e audio-lettura (8 ore)
  • Elementi di tiflo-informatica (16 ore)

Martedì 12 luglio alle ore 17.30 si è tenuta l’Assemblea ordinaria dei soci della Cooperativa Socioculturale. L’Assemblea si è svolta in presenza presso la sala polivalente delle Residenze Socio Sanitarie di Mira (VE), previa verifica green pass, inoltre era possibile partecipare da remoto attraverso l’applicativo Go to meeting previa iscrizione. All’Assemblea hanno presenziato, in proprio o per delega, 82 soci con diritto di voto oltre al socio finanziatore Sefea Impact.

Tra le tematiche affrontate citiamo:
  • Comunicazioni del Presidente
  • Approvazione bilancio di esercizio al 31/12/2021
  • Presentazione bilancio consolidato al 31/12/2021
  • Approvazione Bilancio Sociale 2021
  • Lettura del verbale di revisione della Cooperativa
  • Approvazione del piano per le erogazioni liberali relative all’anno 2022

Socioculturale verso la Certificazione “Parità di Genere”

(pubblicato il 28 ottobre 2022)

Il tema della parità di genere è un argomento di forte attualità nei contesti lavorativi europei e mondiali.
Nella classifica del Gender Equality Index (European Institute for Gender Equality), l’Italia si colloca al 14° posto, con un punteggio di 65 punti su 100 (nel 2022), con 3,6 punti in meno rispetto alla media dell’UE.
Dal 2010 l’Italia è progredita di 11,7 punti, avanzando di sette posti in graduatoria. Si tratta di uno dei maggiori miglioramenti a lungo termine rispetto ad altri Stati membri. I miglioramenti sia a lungo che a breve termine sono dovuti principalmente a migliori prestazioni nel dominio del potere.
[Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito EIGE.EUROPA.EU].

2022 11 04 it country scores

 

Progetti di stimolazione sensoriale in RSA a Mira: Tecnica del “Nurturing Touch”

Malgrado la pandemia abbia creato parecchi disagi e sofferenze, l’anelito al ritorno alla normalità e alla vita pre Covid è sempre presente e forte.
Anche il servizio educativo della RSA “Adele Zara” di Mira si è sforzato di ritornare ad avere come obiettivo centrale il prendersi cura dei suoi ospiti in maniera ancor più accurata.

Da giugno 2022, dopo un lungo periodo, abbiamo ripreso alcune attività mirate a ciò, introducendone anche qualcuna di nuova. Tra queste, un progetto di stimolazione sensoriale dedicato ad ospiti con capacità sociali e comunicative ridotte dovute a problematiche cognitive tra cui la demenza. Si tratta di un progetto di stimolazione a carattere psico-sensoriale, rivolto ad un piccolo gruppo, finalizzato a creare situazioni di benessere e relax per mezzo della stimolazione di facoltà sensoriali quali il tatto, l’olfatto e l’udito nonché approcci legati alla tecnica del Nurturing Touch (Il tocco che nutre).

A proposito ricordiamo che il N.T. è una tecnica messa a punto dalla masso-terapista neozelandese Peggy Dawson negli anni ottanta che rientra nella medicina complementare e alternativa (CAM) o medicina integrativa, un approccio olistico che non intende sostituire la medicina tradizionale ma accompagnarla. È una modalità relazionale che si serve del tatto, principalmente del contatto delle mani (ma non solo), per comunicare vicinanza e conforto in maniera consapevole, terapeutica e volta a procurare benessere.